Che difficile definire se stessi.

Chi sono io?

Sono prima una mamma, una moglie, una scrittrice, una giornalista, una ebrea italiana osservante (ortodossa per i mass media), una ex docente della Bocconi?

Sono una persona che non accetta lo status quo, che crede nell’infinito potere di un solo individuo, di cambiare, nel bene o nel male, il mondo.

Chi sono, me lo domando ogni giorno, quando cerco di capire il motivo per cui sono stata creata, le potenzialità che mi sono state messe a disposizione, sperando di non deludere Chi mi ha creato.

Perché dopo 120 anni, quando la nostra anima si sarà staccata dal corpo, la prima domanda che ci faranno non sarà: Gheula perché non sei stata Rita Levi Montalcini o Miriam la profetessa.

Ma mi domanderanno: Gheula perché non sei stata Gheula?

foto definitiva

I did many things in my life. I got married, I became, thanks to G-d, mother and grandmother. I graduated in one of the most famous European  economic universities, Bocconi, where I taught for several years. Then one day life knocked on my door and asked me ‘Are you living me as you really wanted to?’ I stopped for a while. ‘No, I am not. I would like something more’. And I quit my job, my classes, my business cards and started writing. Because I am convinced that good words can really change our world…

Advertisements